Appuntamenti

L'incontro si terrà in teleconferenza con il seguente programma (la sequenza delle relazioni potrà variare): - Il punto sulla crisi di accumulazione - Virus is coming Sta diventando un fenomeno globale con inevitabili effetti sull'economia. Nel 2018 l'Organizzazione Mondiale della Sanità aveva realizzato un modello matematico di agente patogeno mutante con le caratteristiche di alcuni dei virus più micidiali esistenti, in grado di ambientarsi velocemente e trasmettersi come le influenze letali conosciute. Era una forma puramente matematica, ma era statisticamente realistica. Il suo studio sarebbe servito a non farsi sorprendere dall'eventuale comparsa di un virus reale. Il covid 19 attuale,…
Nella scala dei valori di ogni rivoluzione prima viene il futuro, perché il passato e il presente fanno parte di obbiettivi già raggiunti. Una completa teoria della rivoluzione non consiste tanto nella descrizione dell'obbiettivo quanto dei mezzi necessari per raggiungerlo. L'obbiettivo e il percorso per raggiungerlo non possono essere pensati isolatamente. Considerare solo l'obbiettivo significa trattarlo come un'utopia; dedicarsi solo al percorso significa abbandonarsi all'attivismo. Il percorso è disegnato dal futuro sulla base delle determinazioni del passato. c/o Circolo Mario Mieli via Efeso 2A 29 febbraio 2020, ore 16,30
L'incontro si terrà a Torino presso la sede di n+1 con il seguente programma (la sequenza delle relazioni potrà variare): - La caduta (non) tendenziale del saggio di valore-lavoro Fin dall'antichità proto-storica l'uomo ha intuito che per scambiare non episodicamente oggetti occorreva una qualche forma di conteggio. Si giunse così abbastanza presto alla determinazione del valore attraverso la quantità di tempo occorso per ottenere l'oggetto scambiato. La legge del valore di Marx è tutta nello sviluppo di questa intuizione primaria, anche se è necessario precisare che soltanto la legge del valore dispiegata è quella pienamente capitalistica. E' necessario, perché soltanto…
L'incontro si terrà a Torino presso la sede di n+1 con il seguente programma (la sequenza delle relazioni potrà variare): - Triviale rigurgito di illuminismo Sono passati cinquant'anni dall'allunaggio e la fibrillazione illuminista che aveva affascinato mezzo mondo (l'altra metà aveva ben altro per la testa e... per lo stomaco) si è ridimensionata fino a quasi scomparire. Della grande "Conquista dello Spazio" sono rimasti la Stazione Spaziale Internazionale che ruota a 400 Km dalla superficie del Pianeta (una distanza non proprio siderale) e qualche migliaio di satelliti quasi tutti militari o per telecomunicazioni. Quella che doveva essere un'epopea esaltata dalla…
L'incontro si terrà a Torino presso la sede di n+1 con il seguente programma (la sequenza delle relazioni potrà variare): - Sul filo del tempo e dello spazio Non è marxismo quello che perviene a "posizioni scettiche, agnostiche ed elastiche circa l'itinerario preciso dell'avvenire rivoluzionario". Il futuro partito non potrà accontentarsi di scrutare il futuro, il che sarebbe poco, né di volere il futuro, il che sarebbe troppo, ma dovrà "conservare la linea del futuro della propria classe... Il movimento comunista non è questione di pura dottrina; non è questione di pura volontà; tuttavia il difetto di dottrina lo paralizza,…
L'incontro si terrà a Torino presso la sede di n+1 con il seguente programma (la sequenza delle relazioni potrà variare): - La transizione alle classi Abbiamo affrontato in alcuni articoli comparsi sulla rivista il problema delle transizioni da una forma sociale all'altra. In "Struttura frattale delle rivoluzioni" abbiamo visto come in ogni società si presentino i caratteri di quella successiva; in "La prima grande rivoluzione" come la forma comunistica originaria sia stata robusta e persistente anche in società ormai avviate alla divisione in classi; in "Modo di produzione asiatico?" come una forma ibrida si autoriproduca per millenni senza che si…
L'incontro si terrà a Torino presso la sede di n+1 con il seguente programma (la sequenza delle relazioni potrà variare): - Taylorismo, managerialismo e impersonalità del Capitale Durante lo scorso incontro redazionale abbiamo affrontato il tema del taylorismo con gli occhi puntati all'Europa e, nello specifico, all'esperimento corporativo italiano degli anni '30. Questa volta sposteremo l'attenzione verso la Russia sovietica e vedremo come è stato recepito ed elaborato in quel paese il sistema Taylor. L'adozione su vasta scala dello scientific management comporta un cambiamento anche dal punto di vista della proprietà e del controllo della stessa, tanto che alcuni studiosi…
L'incontro si terrà a Torino presso la nuova sede di n+1 con il seguente programma (la sequenza delle relazioni potrà variare): - Le rivoluzioni come fatto fisico La rivoluzione che si sta preparando si differenzia da tutte quelle precedenti perché per la prima volta nella storia l'uomo è riuscito a rovesciare completamente il proprio rapporto con la natura: egli infatti l'ha sottomessa e la sfrutta come se fosse una fonte inesauribile di materia per la produzione. Così, quando le crisi producono un arresto delle "conquiste" e gli uomini tendono a perdere ciò che hanno, essi non sono mentalmente attrezzati per…
L'incontro si terrà a Torino presso la nuova sede di n+1 con il seguente programma: - Il 200° anniversario di un Marx inesistente Il filosofo Costanzo Preve, criticando l'impronta scientifica della nostra rivista (n+1 è il successore di n, quinto assioma di Peano), sostenne che l'errore di Marx fu proprio quello di scambiare per scienza la propria filosofia. Ciò avrebbe dato luogo a una contraddizione: la scienza evolve nel tempo e quindi non è adatta alla previsione sociale, mentre la filosofia è valida per tutti i tempi. La fisica dell'800 non spiegherebbe nulla di fronte alla meccanica quantistica, mentre i…
L'incontro si terrà a Torino presso la nuova sede di n+1 con il seguente programma: - Rivoluzione e metabolismo sociale. I modelli euristici di simulazione economica Con l'aumento di complessità della macchina economica borghese, la borghesia stessa ha sentito la necessità di rimediare all'anarchia del mercato cercando di capire 1) come mai la sua società avesse difetti così macroscopici nonostante la potenza disponibile, 2) come prevedere scenari futuri che permettessero correzioni, 3) come gestire la complessità attraverso la raccolta e la conoscenza di una enorme quantità di dati. I primi esperimenti furono eseguiti in URSS con l'ausilio della matematica, non…
Pagina 1 di 5

Rivista n°46, novembre 2019

copertina n°46f6Editoriale: Rapporto diretto
f6Articoli: Che fine ha fatto il futuro?, Rivoluzione e cibernetica
f6Rassegna: La bicicletta di Leonardo
f6Terra di confine: Apprendisti stregoni
f6Spaccio al bestione trionfante: Inflazione cercasi
f6Recensione: Intelligenza artificiale, evoluzione naturale
f6Doppia direzione: Centralismo democratico e centralismo organico

Raccolta della rivista n+1

Newsletter 238, 18 febbraio 2020

Conferenza pubblica: Il futuro e le sue conseguenze
Circolo Mario Mieli via Efeso 2A Roma - 29 febbraio 2020, ore 16.30

f6Guerra nel ciberspazio
f6Un orribile abbaglio
f6Criptomovimenti
f6L'informazione virale
f6Verso l'ignoto
f6L'impossibile
f6Il Barolo ha perso l'aereo

Leggi la newsletter 238
Leggi le altre newsletter

Abbonati alla rivista

Per abbonarti (euro 20, minimo 4 numeri) richiedi l'ultimo numero uscito, te lo invieremo gratuitamente con allegato un bollettino di Conto Corrente Postale prestampato.
Scrivi a : mail2

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter quindicinale di n+1.

Invia una mail a indirizzo email