1 marzo 2014, Bari conferenza pubblica ore 16.00

Storia e progetto di lavoro della rivista n+1.

L'anticapitalismo antiparlamentare del movimento Occupy Wall Street.

Rivolte e marasma sociale: dal confuso incendio delle banlieues francesi all'assalto del parlamento e dei ministeri in Ucraina.

***

La prima ondata di rivolta sociale violenta anti-stato partì qualche anno fa dalla Francia e sfiorò l'Inghilterra. La seconda ondata con la cosiddetta rivoluzione arancione in Ucraina, cui seguirono le ribellioni in Georgia, Grecia, Libano, Kirghizistan. La terza ondata dalla Spagna e dalla Tunisia, si allargò all'Egitto e agli Stati Uniti, allo Yemen, per sfociare in aperta guerra civile in Libia e Siria. Si incominciò a parlare di "democrazia contagiosa", di "effetto domino", ma fu sempre chiaro che si era invece di fronte a quello che chiamammo "marasma sociale".

Era ed è in corso, una degenerazione dei rapporti di produzione e riproduzione interni a nazioni in cui lo stato era prossimo al collasso. Le dietrologie antimperialiste di maniera parlano di una stessa regìa e i moralisti si indignano per le interferenze contro la sovranità nazionale altrui. Ma l'interferenza non può muovere masse: prima esse si muovono e poi qualcuno cerca di assecondarle orientandole, se può, verso i propri interessi. È in gioco nientemeno che la sopravvivenza di un capitalismo sempre più asfittico e comatoso.

Non per niente in pochi anni c'è stato un salto di qualità: dal confuso incendio delle banlieues francesi si è passati all'assalto, con risvolti da guerra civile, del parlamento e dei ministeri in Ucraina. Nel frattempo la lotta sociale ha sviluppato il fenomeno più interessante: in seno al capitalismo del paese più importante s'è sviluppato l'anticapitalismo antiparlamentare del movimento Occupy Wall Street.

L'incontro si svolgerà a Bari alle ore 16.00 c/o GraminArci - via Adige 34.

bari

Rivista n°43, aprile 2018

copertina n°43f6Editoriale: Si fa presto a dire moneta
f6Articoli: Dimenticare Babilonia - L'eredità problematica
f6Rassegna: Il missil prodigo - Big data a tutto spiano - Mangime standard per umani - Elezioni pop
f6Terra di confine: Elementare, Watson
f6Spaccio al bestione trionfante: L'urlo del bonobo
f6Recensione: Verso un nuovo paradigma
f6Doppia direzione: Lavorare è bello

Raccolta della rivista n+1

Newsletter 232, 12 febbraio 2019

f6Per qualche dollaro in meno
f6La lunga notte della sonda cinese
f6Le nuove armi di Pechino
f6Shutdown
f6Venezuela
f6La valle della morte
f6Italia
f6Gilet gialli

Leggi la newsletter 232
Leggi le altre newsletter

Abbonati alla rivista

Per abbonarti (euro 20, minimo 4 numeri) richiedi l'ultimo numero uscito, te lo invieremo gratuitamente con allegato un bollettino di Conto Corrente Postale prestampato.
Scrivi a : mail2

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter quindicinale di n+1.

Invia una mail a indirizzo email