80° incontro redazionale, 12-13 dicembre 2020

L'incontro si terrà in teleconferenza con il seguente programma (la sequenza delle relazioni potrà variare):

- Aggiornamento

Mille morti al giorno: il cretinismo negazionista della piccola borghesia bottegaia, gli affari del Capitale, gli operai in fabbrica e i lavoratori della sanità in trincea.

- Centralismo organico

Cento anni dalla costituzione del Partito Comunista d'Italia. La peculiarità di un organismo politico unico. Un programma atipico nell'attenzione verso le radici storiche della dottrina. Rispetto al quale gli avversari politici erano in micidiale rotta di collisione non perché critici su teoria e/o tattica, ma semplicemente perché non lo capivano. Il disastro della III Internazionale anticipato nella lucida critica della Sinistra Comunista "italiana" alle sue oscillazioni tattiche.

- Forza, violenza, dittatura

"La violenza è la levatrice di ogni vecchia società, gravida di una nuova società" scrive Marx nel primo libro de Il Capitale, e la Sinistra Comunista "italiana" aggiunge nell'articolo Forza, violenza, dittatura nella lotta di classe: "… è pacifico, tra le più opposte valutazioni, che la violenza tra uomo e uomo sia non solo un dato importantissimo dell'energetica sociale, ma un fattore integrante, se non sempre decisivo, di tutte le mutazioni delle forme storiche". L'argomento, fino ad ora, è stato trattato con rappresentazioni opposte e speculari dalla nascente "civiltà" borghese dei secoli XVII e XVIII. Da un lato: l'assunto "homo homini lupus" rappresenta la giustificazione della violenza insita nella concorrenza mercantile che oppone i produttori di merci in perenne lotta fra di loro, dichiarandola uno "stato di natura". Dall'altro, il mito del "buon selvaggio", l'uomo docile per indole e reso malvagio dalla "civiltà", è il tentativo di coniugare i diritti naturali, manifesto della borghesia repubblicana contro i privilegi feudali. Noi cercheremo di restituire al fenomeno il contesto che gli è proprio: la storia della specie umana e dei suoi rapporti di riproduzione e produzione, liberando il fattore violenza da residui morali, ideologici, etici ed evidenziando il suo ruolo di levatrice del mondo nuovo e di becchino del vecchio.

- Prospettiva di lavoro

L'intera mattinata di domenica sarà dedicata alle domande e risposte eventualmente maturate in margine alla riunione.

 

L'incontro redazionale potrà essere seguito attraverso Skype. Per collegarsi, inviare la richiesta di contatto al nostro account (ennepiuuno) o scrivere una mail all'indirizzo mail3a. L'inizio delle relazioni è previsto per le ore 9.00 di sabato 12 dicembre.

Rivista n°48, dicembre 2020

copertina n°48

Editoriale
Gemeinwesen

Articolo
Contributo per una teoria comunista dello Stato

Raccolta della rivista n+1

Newsletter 242, 29 dicembre 2020

f6Cronache da Virolandia

f6Shopping assassino

f6Con matita e righello

f6Dati meno inaffidabili

f6Boh

f6Interclassismo risorgente e tenace

f6Artico in dissoluzione

Leggi la newsletter 242
Leggi le altre newsletter

Abbonati alla rivista

Per abbonarti (euro 20, minimo 4 numeri) richiedi l'ultimo numero uscito, te lo invieremo gratuitamente con allegato un bollettino di Conto Corrente Postale prestampato.
Scrivi a : mail2

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter quindicinale di n+1.

Invia una mail a indirizzo email